Blog posts

5 cose da fare a Merano (super romantiche)

5 cose da fare a Merano (super romantiche)

Trentino Alto Adige
  • 828
  •  
  •  
  •  
  •  

Idee e spunti per trascorrere un dolce weekend a Merano 

Era da tanto che volevamo tornare a Merano, la cittadina di cura più famosa di tutto l’Alto Adige e finalmente, lo scorso weekend, siamo riusciti a ritagliarci 3 giorni solo per noi! 3 splendide giornate romantiche, baciati dal timido sole di inizio primavera in quei di Merano, una piccola e graziosa cittadina del Sud-Tirolo incastonata tra 3 valli a circa 30 km a nord di Bolzano (250 km da Venezia).cose da fare a Merano

Merano vanta una lunga tradizione legata al turismo grazie alla sua particolare posizione e alle favorevoli condizioni climatiche che, già a partire dall’Ottocento, la rendono un perfetto centro salutare e l’ideale meta di soggiorno in qualsiasi periodo dell’anno (non troppo calda d’estate e non troppo fredda d’inverno). Fu proprio alla fine del Diciannovesimo secolo, infatti, che Merano venne scoperta e sempre più frequentata dai più grandi ed illustri personaggi dell’alta aristocrazia di tutta Europa, tra cui l’imperatrice Elisabetta d’Austria, ovvero la Principessa Sissi.

Oggi Merano non ha di certo perso queste sue preziose peculiarità, anzi, continua a proporsi al turismo con una svariata serie di proposte dedicate al turismo di qualsiasi fascia di età e diversificato in base alla stagionalità. Dagli sport invernali nelle famose piste di Merano 2000 ai Mercatini di Natale d’inverno, ai musei, le passeggiate, le celebri Terme fattibili in qualsiasi stagione, fino all’alpinismo, l’escursionismo e alle molteplici altre attività da fare all’aria aperta durante tutto il periodo estivo.cose da fare a Merano

Non si può certo dire che a Merano ci si annoia e noi abbiamo deciso di scoprire (e raccontarvi) la città andando alla ricerca delle  attività, secondo noi, più romantiche e che, allo stesso tempo, possano racchiudere le tappe più importanti per scoprire questa magnifica cittadina, avendo a disposizione solo un breve weekend!

5 (+1) COSE DA FARE A MERANO:

TERME DI MERANO

Le nuove Terme di Merano sono tra le più note di tutto il nord Italia, si trovano proprio in pieno centro cittadino e sono state inaugurate solo nel 2005, nonostante la tradizione termale qui risalga già dai primi del 900. La struttura moderna in vetro e acciaio, con le famose installazioni colorate appese al soffitto interno, si trova in un immenso parco di ben 50.000 mq e sono composte da: Area Piscine con 13 piscine interne (2 ad acqua termale) e 12 piscine esterne, solo 15 accessibili tutto,  Area Spa & Vital con svariate saune a varia temperatura, due bagni turchi in cui poter fare il peeling al sale, una stanza della neve, un esclusivo solarium esterno con due mini-piscine e la possibilità di fare trattamenti benessere esclusivi, individuali o di coppia, con tipiche materie prime dell’Alto Adige come il miele, l’uva, il fieno o la lana. Infine, per gli amanti dell’attività fisica l’Area Fitness che ben si combina con le proposte termali.cose da fare a Merano

N.B.: Vi ricordiamo che, come in tutto l’Alto Adige e nei paesi germanici, nell’Area Saunistica non è consentito l’utilizzo del costume da bagno.

Per quanto riguarda i prezzi sono previsti pacchetti di ogni genere: solo piscine, piscine+saune, giornaliero, 2 ore, 3 ore, solo serale e ecc… Per maggiori informazioni vi consigliamo di consultare il sito ufficiale: www.termemerano.it

Orari di apertura: tutti i giorni dalle 9.00 alle 22.00

Chi ci segue sa quanto amiamo le terme e le sei ore che abbiamo trascorso qui sono stato un vero toccasana per il corpo e per la mente. In più la splendida giornata di sole ci ha permesso di goderci la prima tintarella nei primi giorni di Aprile, nel riparato solarium della zona saunistica, splendido….!

PASSEGGIATA TAPPEINER

Si tratta di una delle attrazioni più importanti di Merano. Una passeggiata di ben 4 km che risale il monte Merano ed arriva a circa 100 metri sopra il fondovalle meranese. cose da fare a Meranocose da fare a MeranoFu voluta e fatta realizzare dal medico Franz Tappeiner nel 1893 ed è un’esperienza che vi consigliamo assolutamente di non perdere se decidete di visitare Merano. cose da fare a MeranoLa passeggiata è semplicissima, è pianeggiante e non necessita di alcun tipo di attrezzatura tecnica. Durante tutto il percorso si hanno punti panoramici splendidi su tutta la Valle dell’Adige, sul Castel Tirolo, sul Campanile del Duomo di Merano e sull’antica Torre delle Polveri.cose da fare a Merano cose da fare a Merano Il modo più semplice per percorrerla è, come abbiamo fatto noi, salire fino in cima utilizzando la seggiovia Merano-Tirolo che parte accanto al Castello Principesco (corsa singola 4€ / andata e ritorno 5,50€) con i piedi a penzoloni ammirando i vigneti adagiati lungo tutto il versante del monte Merano, per poi scendere a piedi e percorrere in tutta tranquillità l’intera splendida passeggiata Tappeiner.

PASSEGGIATA PASSIRO

Romanticissima passeggiata che costeggia il fiume Passiro, nel centro storico di Merano ed arriva fino al Ponte della Ferrovia.cose da fare a Merano

Lungo il percorso si possono ammirare numerose ville Liberty risalenti ai primi del ‘900 una più bella dell’altra, la Chiesa Evangelica di Gesù Cristo, alcune moderne sculture disposte all’ombra dei rami degli alberi e numerose curatissime gelaterie e caffè. Una passeggiata super romantica sia di giorno che si sera, sia d’estate che d’inverno…cose da fare a Merano

Merano così elegante, raffinata, pacifica e curata pare essere proprio creata ad hoc per le fughe d’amore.

DORMIRE IN UNA VILLA STORICA DI FINE ‘800

È proprio lungo la passeggiata che costeggia il fiume Passiro che si trova il gioiello di Villa in stile Liberty in cui abbiamo avuto il piacere di alloggiare durante il nostro soggiorno a Merano.cose da fare a Merano

Si tratta dell’Hotel Westend, realizzato nel 189 dall’architetto Pietro Delugan con l’idea di renderla la propria abitazione privata. Nei primi del ‘900 l’intero edificio fu adibito a pensione e successivamente, nel 1987, fu acquistata dalla famiglia Strohmer che la rinnovò e la rese, come vediamo oggi, uno degli edifici più affascinanti di tutta Merano. Se l’elegante facciata esterna non bastasse per incantare, ci pensano gli interni a fare il resto con gli eleganti e curati interni che si fondono con i comfort più moderni senza snaturarne il fascino antico.cose da fare a Merano

La soluzione in mezza pensione ci ha permesso di testare l’ottima cucina altoatesina che ogni giorno propone piatti sempre diversi, curati e molto gustosi mentre la ricca colazione ci ha fatto cominciare con il piede giusto le nostre giornate trascorse a Merano anche perché, grazie all’ottima posizione in prossimità del centro cittadino, è stato per noi possibile raggiungere tutti i punti di interesse comodamente a piedi in circa 5-10 minuti di tempo.

GIARDINI DI CASTEL TRAUTTMANDORFF

Si tratta della meta escursionistica più amata dell’Alto Adige, nonché di uno dei parchi proclamati, nel 2005, tra i più belli d’Italia, “Giardino d’Europa” nel 2013 e successivamente “Giardino Internazionale dell’anno”, rendendolo così uno dei giardini botanici più prestigiosi e rinomati di tutto il mondo.cose da fare a Merano

Grazie ai suoi oltre 80 paesaggi botanici, alle numerose stazioni dedicate alle esperienze sensoriali e ai punti panoramici il Giardino Trauttmandorff è in grado di sorprendere in ogni stagione.cose da fare a Meranocose da fare a Merano

All’interno il parco è diviso in 4 percorsi e in 3 sentieri panoramici che danno modo al visitatore di circondarsi di piante provenienti da tutto il mondo. Boschi del Mondo con piante provenienti dall’America e dall’Asia, i Giardini del Sole con la tipica atmosfera Mediterranea, i Giardini acquatici e terrazzati con l’arte del giardinaggio europeo ed infine i Paesaggi dell’Alto Adige con un mix perfetto di tradizione e divertimento per i più piccoli.cose da fare a Merano cose da fare a Merano

Per la grande estensione del parco quello che vi consigliamo è di dedicargli almeno tra le 4 e le 6 ore per visitarlo. Meravigliosa, coloratissima e bizzarra è l’area chiamata “Il giardino degli innamorati”, da non perdere è la Terrazza Panoramica Thun, il Labirinto nei pressi del laghetto e naturalmente il Castello, dove all’interno si trova il Turiseum ovvero il primo museo altoatesino dedicato al Turismo, davvero molto simpatico ed interessante.cose da fare a Merano

Per info aggiornate sui prezzi e sugli orari di apertura, consultate il sito ufficiale: www.trauttmansdorff.it

Il nostro weekend a Merano, in primavera, con i fiori appena sbocciati e i tipici colori brillanti uniti a questo particolare mix tra di piante mediterranee e alpine, ci ha dato modo di osservare questa perla altoatesina nella sua stagione più viva e colorata, trasformando il nostro weekend in una vera fiaba romantica!


* Per chi desidera scoprire i dintorni di Merano, vi segnaliamo che a solo 1,30 h di auto da Merano (70 km), percorrendo la SS38 in direzione Passo dello Stelvio (confine svizzero) e Passo Resia (confine austriaco) e attraversando l’intera Val Venosta, è possibile raggiungere il Lago di Resia.

LAGO DI RESIA

Il Lago di Resia è da sempre noto ed ammirato per un particolare aspetto: dallo specchio delle sue acque fuoriesce il campanile della vecchia chiesa.cose da fare a Merano

Incuriositi di vederlo con i nostri occhi e data la vicinanza non potevamo certo perdere quest’occasione.

In realtà quello che abbiamo scoperto è una storia davvero drammatica: alla fine degli anni ’30, per far fronte alla produzione di energia elettrica, lo stato italiano decise di creare uno sbarramento artificiale dei laghi di Resia e Mittersee inondando e cancellando definitivamente gli antichi borghi presenti. Nell’estate del 1950 tutti gli edifici furono fatti saltare in aria, gli abitanti del luogo furono emigrare a forza e mai risarciti a dovere, mentre l’unica superstite, ancora oggi visibile, fu proprio la torre romanica del 1300 che ancora ad oggi vediamo. La leggenda narra che in alcuni periodi dell’anno si sentano ancora riecheggiare nel lago il suono delle campane, non più presenti nel campanile ancora dal 1950.

Una passeggiata attorno al lago ghiacciato, in un silenzio quasi irreale e il nostro weekend a Merano è terminato, decisamente troppo in fretta!

In collaborazione con: Hotel Westend di Merano 

Potrebbe interessarti anche:


  • 828
  •  
  •  
  •  
  •  

About the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*